fbpx
Seguici su

Attualità

Moonwatch mania, file e ressa in tutta l’Italia per il nuovo orologio Omega

Pubblicato

il

ROMA – Divampa a Roma, e in tutto il mondo, la Moonswatch mania. Lo store Swatch in via del Corso ieri ha affisso un cartello “collezione terminata”. In poche ore sono stati venduti tutti i circa duecento orologi disponibili e chi è arrivato a ora di pranzo è rimasto a mani vuote. “C’è stato un tam tam mediatico. E alcuni si sono accampati da giovedì”, spiegano gli addetti alle vendite, increduli perché lo stock per il lancio era sì limitato, ma non si tratta di un’edizione limitata o numerata, e i negozi saranno riforniti. Quanta gente si è presentata? “Troppa”, la risposta laconica del personale. In alcune città sono stati rivenduti fuori dai negozi a 3-4 volte il prezzo di listino. “Anche qui. Sciacalli”, confermano.

Come riporta l’Ansa, l’oggetto del desiderio dei tanti che si sono messi in fila in tutta Italia è un orologio in bioceramica, in diversi colori, con i loghi Swatch e Omega, che riproduce l’iconico Speedmaster Moonwatch, modello indossato dagli astronauti dell’Apollo 11 durante il primo allunaggio. Un buon colpo per l’azienda, che sul sito assicura che gli orologi saranno di nuovo disponibili nelle prossime settimane.

A Napoli in fila da venerdì sera a Napoli per accaparrarsi uno dei pochi esemplari disponibili Speedmaster MoonSwatch, con momenti di tensione scaturiti dal tentativo di creare una improvvisata “lista d’attesa”. Come riporta l’Ansa, all’apertura del negozio nella centrale Piazza Trieste e Trento c’erano già centinaia di persone ad attendere che hanno creato anche notevoli disagi al traffico veicolare. Per una delle undici versioni del nuovo prodotto, il costo è di 260 euro. Come riporta l’Ansa, tra i tanti commenti dei passanti che non si spiegavano il motivo del forte interesse, considerando l’immagine della folla degli acquirenti in stridente contrasto con il momento storico, spicca quello di un anziano signore che provando a farsi largo sul marciapiede ha urlato: “Ma danno il pane gratis? Ma lo sapete che c’è la guerra?”

Anche a Torino, tutti in coda davanti alla Swatch. Come riporta l’Ansa, occupava un intero isolato, da via Gramsci a piazza Carlo Felice nella centralissima via Roma a Torino, la coda che si è formata davanti al negozio della Swatch. “Sono qui dalla scorsa notte, mi sono attrezzato con zaino, sedia pieghevole e coperte”, racconta un trentenne, in attesa come gli altri appassionati di Swatch di mettere le mani sull’ultimo orologio della marca. “Non è la prima volta – aggiunge un ragazzo – ho fatto la stessa cosa davanti alla Apple in altre occasioni. Poi è arrivata la pandemia…”. In coda c’è chi chiacchiera, chi fa colazione in piedi, con brioche e caffè che si è portato da casa per non perdere il posto.

Anche a Milano è scoppiata la Moonwatch mania. Nel capoluogo lombardo si sono registrate code sin dal primo mattino, in particolare in corso Vercelli, dove è stato necessario l’intervento degli agenti della polizia locale: la lunga fila degli acquirenti aveva infatti occupato anche parte della carreggiata. Code si sono registrate anche in corso Buenos Aires, via Montenapoleone e piazza Gae Aulenti. Anche nel centro commerciale di Arese c’è stata ressa per l’acquisto del MoonSwatch, come documentato su Twitter da un video di Selvaggia Lucarelli. Tanti i commenti sui social a corredo delle immagini. “Io non capisco, piangono fame per il caro bollette però fanno ore di fila per l’ultimo #Swatch” ha scritto una utente. E c’è chi segnala il rischio speculazione: tra coloro che acquistano l’orologio, a 260 euro, c’è anche chi poi lo rimette in vendita su eBay e altri siti, chiedendo fino a mille euro.

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Salvini e la gaffe con il candidato non vedente: “Sarà un occhio per gli italiani”

Pubblicato

il

Matteo Salvini

ROMA – “Mario al Senato sarà un occhio per milioni italiani”, così Matteo Salvini ieri sera a Porta a Porta. Peccato che Mario Barbuto sia non vedente e che il leader leghista continui a parlare non rendendosi conto dell’evidente gaffe.

Il “Mario” in questione è infatti il presidente dell’Unione italiana ciechi ed è candidato per il centrodestra a Palermo. “Parlando con Mario, si capisce un mondo che teoricamente è al buio, però portarlo con me in Senato sarà una speranza, un occhio, per milioni di italiani troppo spesso dimenticati”, le parole esatte di Salvini nel salotto di Vespa.

“Dopo di me, ci sarà qualcuno che dirà che bisogna includere chi sbarca domani mattina a Lampedusa. Chi sceglie la Lega di includere chi è nato qua, penso ai bimbi che ancora non hanno l’insegnante di sostegno, una vergogna. Quindi sono contento che Mario a nome di tante associazioni di volontariato, del terzo settore e delle disabilità abbia scelto la Lega per portare avanti una battaglia di civiltà”, ha aggiunto Salvini.

Continua a leggere

Attualità

Folla oceanica grazie a Photoshop: ma a Meloni si allungano anche i piedi

Pubblicato

il

PALERMO – È diventata virale sui social l’immagine di piazza Ruggero Settimo a Palermo pubblicata da Giorgia Meloni durante il suo comizio di martedì. Probabilmente, per rendere l’effetto della folla oceanica, sarebbe stato usato Photoshop.

Ma ad allungarsi, assieme alla piazza, sono stati anche piedi di Giorgia Meloni. A rilanciare l’immagine è l’eurodeputato Ignazio Corrao, che commenta: “Quando nel tentativo di allungare la piazza con il photoshop ti allungano i piedi come un clown”.

Continua a leggere

Attualità

Il Patriarca Kirill esorta i fedeli ad arruolarsi: “Se muori sarai con Dio”

Pubblicato

il

MOSCA – “Vai coraggiosamente a compiere il tuo dovere militare. E ricorda che se muori per il tuo Paese, sarai con Dio nel suo regno, gloria e vita eterna”: il Patriarca di Mosca e di tutte le Russie Kirill esorta così gli uomini della Federazione alla mobilitazione lanciata dal presidente Vladimir Putin, invitando i fedeli a “non avere paura della morte”.

Lo riporta in un tweet il media indipendente bielorusso Nexta. Come riporta l’Ansa, il Cremlino intanto ha ammesso per bocca del suo portavoce, Dmitry Peskov, che tra la popolazione russa c’è stata “una reazione isterica” alla dichiarazione della mobilitazione parziale del presidente Vladimir Putin, che ha dato origine a una ridda di voci su quanti e quali cittadini potranno essere richiamati alle armi. Secondo Peskov, “si poteva in qualche modo capire la reazione isterica ed estremamente emotiva delle prime ore dopo l’annuncio, o anche nella prima giornata, perché vi era una certa mancanza di informazione, ma già dalla giornata di ieri sono state attivate tutte le linee di informazione” necessarie. Lo riferisce la Tass.

L’organizzazione non governativa Guide to the Free World che aiuta i russi che si oppongono alla guerra a lasciare il Paese, stima che sarebbero circa 70mila gli uomini fuggiti dalla Russia o che stanno escogitando un piano di fuga.

Continua a leggere

Più letti

Copyright © 2020 by Iseini Group | Osservatore Quotidiano è un prodotto editoriale di Il Martino.it iscritto al tribunale di Teramo con il n. 668 del 26 aprile 2013 | R.O.C. n.32701 del 08 Marzo 2019 | Direttore Vicario: Antonio Villella | ISEINI GROUP S.R.L - Sede Legale: Alba Adriatica (TE) via Vibrata snc, 64011 - P.Iva 01972630675 - PEC: iseinigroup@pec.it - Numero REA: TE-168559 - Capitale Sociale: 1.000,00€ | Alcune delle immagini interamente o parzialmente riprodotte in questo sito sono reperite in internet. Qualora violino eventuali diritti d'autore, verranno rimosse su richiesta dell'autore o detentore dei diritti di riproduzione.